OTTAVIANOVERSANTE ORIENTALEVESUVIANO

Chiesa del Santissimo Rosario di Ottaviano

santissimo-rosario-ottaviano

La città di Ottaviano è una di quelle situate alle falde del Vesuvio che può vantare la più alta presenza di monumenti. Tra questi si riscontrano delle Chiese dal grande valore storico ed artistico come la chiesa del Santissimo Rosario

Questa stupenda Chiesa fu costruita sui ruderi di un’antica cappella dedicata a San Nicola di Bari. La sua edificazione fu possibile grazie alla volontà ed il totale contributo di Giulia de’ Medici e di Bernardetto de’ Medici che finanziarono l’opera di costruzione poco dopo aver preso possesso del feudo.

Il lavori di edificazione della chiesa del Santissimo Rosario iniziarono nell’Agosto del 1578 e fu costruita con lo scopo principale di ospitare i Padri Domenicani.

ottaviano

Senza ombra di dubbio, benché non sia noto a molti, essa probabilmente è la Chiesa di Ottaviano in cui è possibile ammirare il maggior numero di opere artistiche.

Una delle opere più famose che è possibile osservare in tutto il suo splendore è senza ombra di dubbio la tela ad olio del pittore Antonio Sarnelli che raffigura San Vincenzo Ferreri e San Domenico. Non di meno rilevanza e valore artistico è il Cenacolo di un ignoto autore del 1600 che raffigura il Cenacolo su ispirazione del ben più celebre dipinto di Leonardo ed ancora è possibile ammirare un Coro ligneo costituito da un’unica fila di stalli, un Cenotafio del 1680 dedicato ad Andreana D’Avalos De Guevara consorte del principe mediceo Giuseppe

E l’elenco delle opere d’ arti non si esaurisce qui!
Nella  Chiesa del Santissimo Rosario di Ottaviano, infatti, sono presenti  ancora opere di Andrea Boscoli  (una Adorazione dei Magi), di Angelo Mozzillo (un Cristo morto), e di Ferraù Fenzoni (una Deposizione). Vi sono in aggiunta opere di Francesco De Angelis, Liguoro e Iannelli.

In questo sacro luogo, nell’ultimo secolo purtroppo parzialmente depredato con vari furti di opere d’arte commessi da ignoti senza scrupoli, sono sepolti buona parte dei componenti della famiglia medicea di Ottajano, incluso il summenzionato cav. Luigi de’ Medici di Ottajano che, nonostante fosse morto in Spagna in occasione  di un suo viaggio politico presso il governo borbonico spagnolo, espresse in vita la volontà di essere sepolto nella sua terra…la terra all’ombra del Vesuvio, Ottaviano.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.