SAN GIUSEPPE VESUVIANOVESUVIANO

San Francesco d’Assisi ai Casilli a San Giuseppe Vesuviano

La città di San Giuseppe Vesuviano è una delle più giovani del territorio campano, inglobata nella città di Ottaviano, solo a fine 800 è diventata una città a se stante. Diversi monumenti e chiese la caratterizzano, ovviamente molti legati alla storia della stessa Ottaviano. Tra queste c’è la parrocchia di San Francesco d’Assisi ai Casilli che forse è una di quelle che di fatto è stata sempre appartenente al nuovo comune, dato che la sua costruzione risale al periodo tra il 1870 e il 1880, quindi pochi anni prima dell’indipendenza di San Giuseppe Vesuviano dalla città di Ottaviano.

Quali sono le origini di questa caratteristica Parrocchia?

L’inizio dell’opera di edificazione fu possibile grazie ad un signore di cui è conosciuto solo il soprannome: “Carlone”. Tale uomo con grande generosità, diede in dono alla collettività dei credenti di San Giuseppe Vesuviano un appezzamento di terreno sulla cui area venne costruita la Parrocchia di San Francesco d’Assisi per ordine del vescovo di Nola.

San Francesco d'Assisi ai Casilli

Nel 1913, su ordine del cappellano don Gaetano Giordano, questa suggestiva Chiesa venne poi ampliata, divenendo poi Parrocchia nel 1924, anno in cui fu nominato Rettore della chiesa don Gaetano Ferraiolo.

Nell’area antistante alla chiesa fu costruita la Casa Canonica e nel 1934 fu realizzato il campanile dalle due campane bronzee, di cui una è nota per il suo singolare peso, ossia  di circa dieci quintali.

Per raggiungere la chiesa di San Francesco d’Assisi ai Casilli bisogna recarsi nella frazione omonima dalla quale prende il nome, lungo la via dei Passanti che conduce fino al Santuario di San Giuseppe

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *