Kublai Award

La quarta edizione del Kublai Award si è tenuta alla sede di “The Hub” a Roma in via dello Scalo San Lorenzo. L’evento promosso dal Dipartimento per lo Sviluppo e la Coesione Economica, premia il miglior progetto di sviluppo locale cresciuto all’interno della piattaforma web di Kublai.
Nell’edizione di luglio sono arrivati in finale 9 progetti tra cui quello di Spazio Wesuvio, ovvero la realizzazione del network virtuale e fisico sul quale sta lavorando il team Wesuvio, uno spazio appunto, fisico e virtuale che possa creare un networking tra le eccellenze del territorio vesuviano e permettere loro di condividere le proprie idee ed esperienze, uscendo fuori dallo stato di isolamento attuale.
La giuria presieduta da Federico Lasco, Dirigente del Dipartimento per lo Sviluppo e la Coesione Economica, ha destinato l’assegno di 5000 euro da investirsi in formazione e servizi, al progetto Aerial Click, un brevetto ingegneristico per realizzare foto da alti sostegni palizzati o palloni aerostatici.
Al programma del Kublai Award 2013 oltre ai progetti in contesa per il premio finale, erano presenti anche progetti “fuori concorso”, candidati a presentare il proprio pitch davanti ad un panel composto da consulenti di BCC, esperti del Ministero dello Sviluppo Economico e i coach di Kublai.
Nel corso della giornata c’è stato spazio anche all’intrattenimento con un Kublai Pocket show, la “competion di progetti…teatrali” a cura di Marco Luongo, e alle conversazioni creative e pillole di “buona impresa” a cura di addetti ai lavori – e per l’occasione anche giurati – quali Tito Bianchi dell’Uval, Riccardo Barberi Responsabile Incubatore Technest dell’Università della Calabria, Annaflavia Bianchi Esperta di economia e politiche per l’innovazione, Angelo Corallo Responsabile Incubatore Innovars dell’Università del Salento, Nicola Salvi di Invitalia, Davide Agazzi di Make a Cube.
Lo staff di Wesuvio è ritornato a casa impreziosito di questa nuova esperienza da ripetersi nell’edizione autunnale.

Potrebbe anche interessarti...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *