Casa di San Vincenzo Romano

La casa di San Vincenzo Romano, sita in via Piscopia 19, in pieno centro storico di Torre del Greco, è una delle più importanti testimonianze che abbiamo della vita del parroco Santo torrese.
E’ posta al primo piano di uno dei pochi edifici sopravvissuto alla furia distruttiva del Vesuvio in quel giugno del 1794 e in quella stessa casa Vincenzo Romano nacque nel 1751, visse e morì nel 1831.

L’appartamento consta in pochi ambienti e la stanza del parroco è ancora nel suo aspetto dell’epoca, con mobili, scrittoio e letto.
Per questo si parlava di importante testimonianza della sua vita.

san vincenzo romano

Quella stessa stanza fu subito oggetto di pellegrinaggi, visite e luogo di preghiera alla morte del Santo o meglio ancora, alla morte di suo nipote Felice Romano, che abitò subito dopo di lui la casa fino al 1872, anno in cui morì.
Si deve proprio a suo nipote Felice, la conservazione della casa così come l’aveva abitata Vincenzo Romano, lasciando intatti suppellettili ed effetti personali, tra cui anche suoi scritti.

Dopo diversi passaggi di proprietà, l’edificio intero nel 2014 è stato assegnato alla Basilica di Santa Croce tramite lascito testamentario.
Oltre all’appartamento abitato da Vincenzo e Felice Romano, c’è anche un atrio e un piccolo giardino interno col busto di San Vincenzo Romano del 1982.

san vincenzo romano

Nella casa sono di particolare interesse la biblioteca del Santo e le tavole votive dei pescatori torresi.
Queste ultime sono testimonianza della storia dei marinai di Torre del Greco, che al ritorno da lunghi viaggi sul mare, rendevano omaggio con ex voto che raccontavano le avventure e i pericoli del mare.
Ventitré tavole del genere sono raccolte nella casa di San Vincenzo Romano e sono tutte quelle in cui viene fatto voto al Santo.

Sotto l’edificio è posto il supportico Piscopia, uno stretto vicoletto che San Vincenzo Romano era solito attraversare per raggiungere la Basilica di Santa Croce.

La Casa di San Vincenzo Romano è visitabile previa contatto alla Basilica di Santa Croce.

Potrebbero interessarti anche...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *